Torna agli Artisti    Chiudi

Umberto Buscioni

Biografia:

Buscioni lavora come ceramista fino al 1963, quando lascia il lavoro, si sposa e parte per un lungo viaggio in Marocco che lo terrą lontano dall'italia per circa un anno e durante il quale Buscioni lavora ad opere stilistiacametne vicine a quelle del "Gruppo Cobra". Nel 1964, tornato in Italia, decide di dedicarsi a tempo pieno alla pittura. L'artista in questo periodo abbandona lo stile "informale" per dirigersi verso un'arte di chiara influenza surrealista. Nello stesso anno, l'incontro con Barni e Ruffi segna un momento di grande importanza ed evoluzione artistica per Buscioni, che entra a far parte del "Gruppo di Pistoia". La sua tavolozza si arricchisce di cromie vive e nitide, mentre il disegno si fa pił sintetico. Buscioni interpreta in modo del tutto personale la "Pop art". Il 1967 č l'anno delle esposizioni con gli esponenti del "Gruppo di Pistoia" alla "Selected Artists Gallery" du New York, alla" Staatsgalerie Moderner Kunst" di Monaco e alla "Galleria La Nuova Loggia" di Bologna. Nel 1969 nuove personali sono organizzate a Venezia, a Firenze, Roma e Livorno. Agli inizi degli anni'70 si allontana dal "Gruppo di Pistoia" per indirizzarsi verso nuove sperimentazioni artistiche, che si riconducono a sensibilitą di stampo informale e al recupero, soprattutto a partire dagli anni'80, della tradizione manieristica con chiari riferimenti all'arte del Pontorno. Attualemtne l'artista vive e lavora a Serravalle.
   
Immagine Opera

Alla finestra
Immagine Opera

Grandi particolari
Immagine Opera

Il pianto di Narciso
Immagine Opera
1967
Con la moto
Immagine Opera
1971
Camicia e due nastri